Spezyale six tables - Spezyale a tavola

Spezyale a tavola

Spezyale a tavola

Fermare il tempo che corre veloce inseguendo gli impegni quotidiani, darsi un’occasione per ritrovarsi, sentirsi più vicini condividendo lo stesso sapore. Ci sono le tavolate infinite dei parenti riuniti per le feste e il sobrio tavolo in cucina che attende al mattino per la colazione, il tavolino dei bimbi che ridono e strepitano e quello esclusivo per due sole persone che si sono scelte. Quale che sia la forma e la dimensione la tavola, si sa, è lo spazio ideale del convivio, in cui il rituale legato al cibo scandisce le ore dei legami.

Per noi di Spezyale la tavola diventa un modo per raccontare la nostra vocazione: rendere uniche e irripetibili le dimore che ci vengono affidate dai nostri clienti, ridisegnare gli spazi seguendo lo stile di vita e i desideri di chi andrà ad abitarli.
“Six creative tables” è la mostra di sei tavole imbandite che è stata esposta dal 2 dicembre 2016 al 21 gennaio 2017 presso lo showroom “Lato” di Corigliano d’Otranto, Lecce, a cura di Cintya Concari e Roberto Marcatti, un’iniziativa promossa da ADI delegazione Puglia e Basilicata con il Patrocinio dell’Ordine degli architetti di Lecce.

È stato chiesto a sei staff di creativi di dare concreta rappresentanza all’idea del convivio, indagando lo spazio emozionale e relazionale che si genera intorno a quello fisico della tavola. Anche noi abbiamo partecipato al progetto in collaborazione con il fotografo Daniele Coricciati, a cui sin dall’inizio abbiamo chiesto essere l’“occhio” di Spezyale. “B&N”, così si intitola la nostra “creative table”: bianco e nero, i colori assoluti, per raccontare il lungo itinerario di ciò che giunge su una tavola imbandita. Sul desco si è “posata” così la volta di una pajara dell’entroterra di Vernole – la tipica costruzione salentina deputata a custodire gli attrezzi di chi coltiva i campi. La foto fa parte del progetto “Petra” che Daniele sta realizzando andando a ricercare le forme diverse e i percorsi compiuti dalla pietra, dalla natura allo spazio umano.

Spezyale ha trasformato quella foto nel piano orizzontale della tovaglia che imbandisce e rende accogliente la tavola. Abbiamo scelto la canapa, un tessuto semplice, antico, “primordiale” come la pietra, concedendoci il solo “lusso” di una finitura punto a mano in lana bordeaux, un profilo di colore che richiama la vita che si riattiva con la condivisione del cibo. I piatti sono stati selezionati dalla collezione “piatto quadro” dell’artista Pierpaolo Gaballo, linee pulite e nette che dialogano con le forme molteplici della volta impressionata su canapa.

La terra delle ceramiche, le fibre della tovaglia, i metalli delle posate, i sali d’argento delle fotografie, il bianco e il nero prevalente dei colori: tutto, sulla nostra tavola, vuole raccontare la storia immemore che corre insieme al cibo.
Pochi giorni fa, prima di salutare la sala di LATO che ci ha ospitati per un mese e mezzo, abbiamo voluto sederci anche noi alla tavola imbandita per due, e brindare con un buon rosso salentino ai progetti in corso di Spezyale. Presto, anche questi diventeranno angoli accoglienti e ariosi, luoghi elettivi di nuovi incontri e convivi.

Petra Tovaglia Spezyale

Spezyale six tables

Spezyale six tables

SEND MESSAGE

Name (required)

Email (required)

Subject

Message

×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi