spezyale cisternino neve

Impressioni di stagione

Impressioni di stagione

Per lui uscire di casa senza l’obiettivo fotografico è un po’ come non avere vestiti addosso. Eppure quel giorno, sarà stato un caso, aveva con sé solo i suoi occhi per immortalare il primo incontro con le campagne di Speziale. Un caso, forse un destino: quella prima foto mancata lo avrebbe spinto a ritornare ancora e ancora. Daniele Coricciati è “lo sguardo” attraverso cui raccontiamo il progetto di Spezyale. Fotoreporter poco incline a pose e messa in scena, Daniele è una delle molte presenze creative che attraversano i nostri luoghi. Fotocamera alla mano e una rudimentale mappa segnata a matita, è tornato più volte in questi ultimi anni, stagione dopo stagione, per fermare le tappe dell’avventura firmata Spezyale nel cuore della campagna pugliese.

spezyale cisternino neve

Uliveti a perdita d’occhio, il mare suggerito in lontananza da un lembo color zaffiro e una stretta ferrovia che taglia in due il paesaggio sono i ricordi indelebili di quel primo incontro, nel pieno della stagione primaverile. Anche Spezyale, allora, stava vivendo la propria primavera: la nostra casa era un cantiere, le lamie intorno erano poco più che progetti su cui avremmo riversato la nostra proposta creativa. Un lavorìo operoso e discreto, come quello delle formiche che qui risalgono lungo la corteccia degli ulivi. Nello sguardo di Daniele restò impresso – racconta oggi – il rispetto e l’ascolto del paesaggio d’intorno, parte integrante del modello Spezyale.

Tornò a fotografare quel paesaggio che era già estate. Intorno a Lucy, a Stairway to Heaven e agli altri progetti che in quei mesi prendevano forma, il grano tagliato da poco riluceva in un tappeto dorato che competeva con l’accecante sole del Sud.

spezyale cisternino neve

L’autunno, in Puglia, non è annunciato dalle foglie che cadono ma dalla terra che si fa più bruna dopo l’aratura. Nelle campagne di Speziale ci concediamo una pausa andando a raccogliere foglie d’ulivo e d’alloro per le nostre tisane. Rientrati a casa accendiamo il bollitore e riapriamo i nostri taccuini per segnare la forma delle foglie e i colori incontrati fuori. Anche Daniele, quando passa da qui, ama percorrere la stradina pietrosa e catturare i dettagli del paesaggio scattando fotografie.

spezyale cisternino neve

Nella grande tavolozza di Speziale, il bianco è il colore più raro. Non è frequente incontrare la neve, a pochi passi dal mare. Eppure, come una magia, una mattina d’inverno ci svegliamo abbracciati da una trapunta candida. Daniele, quel giorno, è in viaggio, devia il proprio itinerario per immortalare la scena. Sembra una fiaba o un sogno, commenta, mentre sporge l’obiettivo dal parapetto del terrazzo, oltre gli ulivi, oltre la ferrovia, fino al profilo del mare.

È il segreto di Speziale: non un buen retiro, ma un serbatoio di creatività in movimento costante.

spezyale cisternino neve

spezyale cisternino neve

spezyale cisternino neve

SEND MESSAGE

Name (required)

Email (required)

Subject

Message

×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi